Agenzia di Pollenzo

Pollenzo

Pollenzo è un piccolo borgo affacciato sul Tanaro, appartenente al Comune di Bra.

L’antica Pollentia fu fondata alla fine del II secolo a. C. in epoca romana e si estendeva su un’area che oggi è in gran parte occupata dalla ex tenuta reale carlo albertina ospitando grandi opere pubbliche quali il teatro, l’anfiteatro, alcuni templi e acquedotti. Oggi è solamente percettibile l’anfiteatro, la cui struttura è stata nel corso del tempo sfruttata per le fondazioni delle case del borgo. Le costruzioni si disposero sui muri radiali intorno all’arena centrale, dando così al borgo la sua attuale caratteristica ellittica.

Nel corso dei secoli Pollenzo fu teatro di importantissime battaglie che la videro contesa in epoca romana dai Visigoti comandati da Alarico e in epoca medievale dal Comune di Alba e da quello di Bra, entrambi interessati a annetterla al loro territorio.

Nel 1762 Pollenzo entrò a far parte delle dipendenze della casa sabauda. L’interesse dei Savoia per Pollenzo fu testimoniato dal finanziamento della prima campagna di scavi alla ricerca di reperti di epoca romana, compiuti tra la fine del Settecento e i primi anni del nuovo secolo.

I propositi dei Savoia su Pollenzo non erano limitati alla valorizzazione di un importante sito archeologico. Nel 1832 iniziarono i lavori di ristrutturazione non solo del castello ma dell’intero borgo: furono realizzate quattordici cascine, l’imponente edificio dell’Agenzia, la torre affacciata sulla piazza della chiesa e infine la caratteristica costruzione gotica della parrocchia di San Vittore.

Centro economico-finanziario della tenuta pollentina fu l’Agenzia che, nelle intenzioni di re Carlo Alberto, sarebbe diventata una masseria modello per mezzo della quale condurre esperimenti per il miglioramento nella redditività delle attività agricole.

Un importante tentativo di dare nuova luce all’Agenzia Carlo Albertina è stato possibile all’inizio del 2000 grazie all’impegno dell’Agenzia di Pollenzo, società pubblico-privata voluta da Slow Food, che ha completato il restauro dell’Agenzia.

Nell’ambito degli interventi pubblici di recupero è stata restaurata la chiesa ormai sconsacrata della Madonnina: i suoi locali ospiteranno un centro di documentazione multimediale sul periodo romano e sabaudo di Pollenzo.

Pollenzo
Pollenzo
Pollenzo
 

© Agenzia di Pollenzo 2017 • P.Iva 02654340047 • Note legaliCookie Policy

Powered by Blulab